Articoli

Villandorme – Villandorme (Nota, 2019)

di Salvatore Esposito – Blogfoolk

Polistrumentista e cantautore originario della Carnia, nonché profondo conoscitore della musica tradizionale italiana e friulana in particolare, Lino Straulino è stato uno degli artisti di punta della Gnove Musiche Furlane (Nuova Musica Friulana) e, nel corso della sua carriera, ha attraversato generi musicali differenti sperimentandone l’incontro con la lingua friulana declinata ora in
chiave folk-rock ora in vesti neo-folk, ora ancora rivestita di folk-blues o rock.

Lino Straulino e la poesia dei sentimenti

Il cantautore friulano Lino Straulino mette in musica le liriche del poeta Leonardo Zanier

Guido Festinese – Giornale della musica

Lino Straulino

Lino StraulinoOgni sera / Lino Straulino al cjante Leonardo ZanierNota Records2018

Oltre a poter dar nome a cose, situazioni, emozioni  che l’italiano non riesce a esprimere con la medesima pregnanza, le lingue locali, quando sono usate in poesia, possono muoversi come funamboli della vertigine tra i due estremi dell’espressione delle più crude disarmonie, o delle dolcezze più insistite che in italiano suonerebbero false e zuccherose. È un ricordo tornato in mente all’ascolto di Ogni sera, nuovo eccellente capitolo discografico di Lino Straulino per Nota Records, qui impegnato a mettere in musica la “poesia dei sentimenti” del grande poeta carnico Leonardo Zanier, scomparso ottantaduenne nel 2017. 

Continua a leggere